Cupcakes al Matcha/Vegana e non

Mat chiao!!! Dopo questa battuta veramente infima siete autorizzati a bannarmi in qualsiasi modo! 🙂

Per i sopravvissuti a ciò, oggi vi volevo proporre una ricetta che ho scoperto sul web ma io ho un po’ elaborato e modificato, testato e sperimentato in vari modi. Praticamente ne ho creata una nuova. L’ho resa vegana e di ciò ne sono stupita, perchè è venuta veramente buona. Vi dico questo perchè, mi è capitato molte volte di assaggiare dei dolci vegani sia fatti in casa, sia di pasticceria, e non mi hanno mai entusiasmato, sempre con qualche pecca. Mentre non ci crederete, questa base per dolci è veramente buona, soffice e morbida, umida al punto giusto! Dico base per dolci, perchè l’ho provata sotto forma di cupcakes, torta, torta in tazza…insomma si presta a molte lavorazioni.

Oggi vi propongo la mia versione preferita che è quella al the Matcha. Ovviamente non sto qui ad elencarvi le innumerevoli proprietà benefiche di questa varietà di tè verde di origine giapponese, perchè ne è pieno il web! Tra l’altro io ne so pochissimo e ci sono sicuramente persone più competenti di me che ne avranno parlato in maniera esaustiva. Comunque l’ingrediente Matcha si presenta in una polvere di colore verde, la quale va aggiuta semplicemente all’impasto.

Ovviamente a chi non piace il retrogusto di tè verde, sconsiglio di inserirlo nella ricetta e di sostituirlo nello stesso grammaggio, con la farina.

Andiamo al sodo!

Ingredienti per 12 /14 cupcakes (dipende dal vostro stampo):

  • 170 g di zucchero
  • 250 g di acqua tiepida
  • 260 g di farina
  • 70 g di yogurt di soia
  • 6 cucchiai di olio di semi di girasole o di arachidi
  • 10 g di polvere Matcha
  • 1/2 bustina di lievito per dolci
  • aroma di vaniglia

Far sciogliere bene lo zucchero nell’acqua tiepida, inserire lo yougurt e l’olio. Poi tutte le polveri setacciate. Per l’aroma, potete anche non metterlo, ma a me piace moltissimo l’abbinamento matcha e vaniglia.

Cottura: 180 gradi, forno statico, 25/30 minuti.

Inoltre se volete non fare il dolce Vegan, potete usare uno yogurt a vostro piacere.

IMG_1522IMG_1524IMG_1527

 

 

 

 

 

 

 

 

Ovviamente l’ideale è accompagnare questi cupcakes con un buon tè! Io ho scelto questo della Pukka al Limone e Zenzero, dal gusto molto delicato.

Vi lascio qui! Mi raccomando sperimentatela e taggatemi su instagram o su Facebook.

Instagram: eleganzadisara

Facebook: L’eleganza in tavola

Un saluto

Sara di L’eleganza in tavola

 

 

Pubblicità

Torta al latticello/buttermilch

Salve gente! Effettivamente è un po’ che non ci si vede! Oggi mi rifaccio viva con una buonissima ricetta, ovviamente dolce!

Da un po’ ero curiosa di sperimentare il latticello (buttermilch in tedesco, buttermilk in inglese),  ingrediente che per la prima volta l’ho visto scritto in alcune ricette nei libri di Gordon Ramsay. In italia per un po’ è stato difficile reperirlo, e ancora oggi so che non è facile trovarlo nei supermercati convenzionali. Mentre da quando mi sono trasferita qui in Svizzera ho visto che ci sono proprio scaffali interi del banco frigo dedicati a questo prodotto, che loro usano tantissimo il molte ricette. Il latticello in sostanza sarebbe lo scarto che si ricava dalla trasformazione in burro della panna, dal sapore un po’ acido. L’effetto che questo ingrediente produce nell’impasto è di rendere il tutto molto soffice e morbido, quindi è prettamente utilizzato nelle torte e nei prodotti lievitati. Ma è usato anche nelle ricette salate.

Dopo tempo finalmente mi sono decisa, e ho iniziato con una ricetta base, cioè una ciambella per la colazione.

Ingredienti:

  • 2 uova intere
  • 150 g di zucchero
  • 130 g di burro fuso
  • 150 g di latticello
  • 270 g di farina
  • 1 bustina di lievito in polvere
  • aromi a piacere (io ho usato in questo caso il limone)

Mescolare le uova con lo zucchero, una volta amalgamato il tutto aggiungere prima gli ingredienti liquidi e poi tutti gli ingredienti in polvere ben setacciati.

Cuocere a 180 gradi, forno statico per 25 minuti (tempo sempre relativo al tipo di forno)

Io ho usato zucchero di canna e farina integrale, ma ovviamente sono sostituibili con altri tipi di farine e zuccheri.

Per la sostituzione del latticello, apro un capitolo a parte.

Ho visto nel web molti modi per sostituire il latticello, ma ovviamente ragazzi non verrà mai come il latticello vero e proprio. Alcuni fanno il latticello con il latte e il limone, alcuni usano 50% latte e 50% yougurt. Io consiglio di reperire il latticello vero e proprio se si vuole riprodurre questa ricetta, per capire proprio la differenza con un ciambellone allo yogurt ( ed è anche il senso di questo post). Però se proprio si vuole provare una cosa simile e non si trova il latticello nelle vostre zone, il miglior compromesso è il mescolare, per ottenere i 150 g di latticello, 75 g di yogurt greco e 75 g di panna liquida.

Buon esperimento a tutti!

Il mio risulatato è stato questo!  Io poi l’ho guarnito con yogurt greco e lamponi, accompagnadolo ad un buon caffè. Delizioso! Ma potete davvero sbizzarirvi!

IMG_2511

Seguitemi anche su Instagram, mi trovate con il nome eleganzadisara. Se provate a riprodurre le ricette che propongo,  taggatemi! Mi fa piacere davvero!

Per ora è tutto! Buona serata!

 Un saluto

Sara di L’eleganza in tavola